Il tappeto è uno degli elementi d’arredo più importanti di una abitazione. Infatti, se ben posizionato, può dare alla casa un volto completamente nuovo e fornire un’atmosfera suggestiva e di classe. 

Tuttavia, è anche un complemento d’arredo che ha alcuni svantaggi. Ad esempio richiede una buona e costante manutenzione, per far fronte al problema degli acari e della polvere. 

Insomma, arredare casa con i tappeti ha i suoi pro e i suoi contro, in seguito li vedremo insieme.

Stile e classe

Tra i vantaggi principali che offrono i tappeti c’è sicuramente la loro capacità di fornire uno stile unico alla propria casa. Infatti sono da sempre elementi che vengono utilizzati nelle grandi abitazioni di personalità importanti. 

Tuttavia, affinché si possa usufruire del tocco di classe di un tappeto, è necessario che questo sia ben abbinato al resto dell’arredamento. Ne esistono inoltre diverse tipologie, con forme e stili differenti e la scelta dipenderà soprattutto dalle caratteristiche della propria abitazione. Ecco alcuni dei tipi più diffusi:

  • Tappeti persiani: sono tra i più famosi al mondo e sono caratterizzati dall’elevata densità di nodi e dall’annodatura effettuata a mano. Nella loro realizzazione vengono utilizzati materiali molto pregiati, come ad esempio la seta o il cotone. 
  • Tappeti caucasici: i primi modelli di questa tipologia risalgono addirittura al XVII secolo. Le forme geometriche di questo tappeto sono rappresentate da medaglioni, ottagoni e stelle. 
  • Tappeti cinesi: sono annodati con filati di lana e con tecnica di annodamento asimmetrica. Inoltre sono realizzati con temi con draghi, serpenti e altri simboli tipici della religione buddista o taoista. 

Isolamento dal freddo

In appartamenti con pavimenti realizzati con materiali come il marmo, il tappeto può essere un’ottima soluzione per isolare la casa dal freddo

Infatti questi elementi consentono di formare una barriera per il pavimento, riducendo notevolmente il rischio di infiltrazioni e quindi di raffreddamento. 

Riduzione del suono

I tappeti hanno un’ottima capacità di assorbimento del suono rispetto ad un normale pavimento. Questo vantaggio è ideale per chi vive in un appartamento in città, dove l’inquinamento acustico è all’ordine del giorno. 

Manutenzione costante e polvere

Passiamo ora a capire quali sono gli svantaggi nell’utilizzare i tappeti come complemento d’arredo, partendo dalla poca praticità che li caratterizza. 

La vita moderna frenetica non consente più di avere il tempo necessario per pulire casa con frequenza. In questi casi, un tappeto potrebbe complicare ulteriormente la situazione, in quanto si tratta di un elemento che richiede una costante manutenzione

Infatti, senza una pulizia adeguata si rischia di accumulare, oltre alla polvere, anche batteri e acari. D’altronde i tappeti vengono calpestati continuamente e questo favorisce la formazione dello sporco, il che rappresenta un grande svantaggio soprattutto se in casa sono presenti bambini. 

Allergie

Legato al punto precedente, un ulteriore contro dei tappeti è rappresentato dal rischio di allergie. Essi infatti attirano allergeni, ovvero delle proteine che, dopo essersi accumulati nel tappeto, vengono liberate nell’aria, provocando reazioni allergiche e problemi respiratori.

Uno studio dell’University of Arizona ha calcolato che in media in un tappeto si nascondono 200 mila batteri per pollice quadrato.

Dimensioni

I tappeti possono risultare spesso molto ingombranti, soprattutto se la casa non è particolarmente grande, e possono essere di intralcio durante le pulizie. I tappeti di grandi dimensioni inoltre richiedono una manutenzione molto costosa. 

Sicurezza

Chiudiamo la nostra selezione degli svantaggi dell’arredare casa con i tappeti con il problema della sicurezza. Un tappeto infatti è un elemento facilmente infiammabile, motivo per il quale bisogna fare estrema attenzione alla qualità del prodotto al momento dell’acquisto. 

In conclusione 

Ecco quindi quali sono i pro e i contro dell’arredare casa con i tappeti:

Pro

  • Stile e classe 
  • Isolamento dal freddo
  • Riduzione del suono

Contro

  • Manutenzione costante e formazione di polvere
  • Allergie 
  • Dimensioni 
  • Sicurezza 

La scelta finale però dipende sempre dalle proprie esigenze e deve essere effettuata soprattutto in base alla tipologia di arredo della propria abitazione.