Magliette, spolverini, pantaloni, gonne, jumpsuit, sandali, sneakers, stivali, borsette, pochette: il guardaroba femminile può diventare un vero inferno da organizzare e, se si vive in famiglia e si accompagna anche a quelli del marito e dei figli, mettere in piedi qualcosa di funzionale, pratico ed esteticamente bello da vedere può diventare quasi un affare di stato!

Ecco perché possono servire dei consigli di cui fare tesoro, da consultare all’occorrenza soprattutto durante il temuto cambio di stagione!

Spazi

La prima cosa a cui badare sono gli spazi: se avete la fortuna di poter impostare una stanza-guardaroba come Carrie di “Sex and The City“, allora sarete già a buon punto per la catalogazione dei vostri oggetti; in caso contrario, potete puntare su una bella cabina armadio angolare, che risulta una soluzione perfetta per recuperare spazio, non ingombrare la stanza ed offrire degli scomparti in più proprio grazie alla sua profondità.

La parte superiore, dedicata agli abiti da appendere, che sia bella alta, mentre in basso piccoli cassetti e scaffalature possono essere un ottimo escamotage per riporre scarpe ed accessori, come cinture, cappelli, guanti e quant’altro.

Grucce, scatoloni e ceste

Anche le grucce rivestono un ruolo fondamentale perché ne esistono di diverse, da quelle dotate di pinze per le gonne a quelle ampie e larghe per cappotti e vestiti scollati, finendo a quelle con asticella orizzontale per i pantaloni. Ricordate: tutto ciò che viene riposto correttamente nell’armadio avrà anche più chance di non sgualcirsi e rovinarsi nel tempo!

Per quanto riguarda l’intimo, l’ideale è utilizzare piccoli cassetti oppure ceste per la biancheria, di quelle in tessuto, molto pratiche e comode, oltre che morbide e, quindi, facili da posizionare ed esteticamente molto carine.

Gli scatoloni, infine, servono per riporre gli abiti della stagione passata, in modo che, a vista, siano disponibili soltanto gli indumenti adatti per il tempo atmosferico in corso, evitando caos e disordine inutile.

Stand

Che si possieda un guardaroba da favola o, semplicemente, un armadio capiente, può essere una soluzione anche quella dell’open wardrobe, quello in cui non esistono ante e chiusure ma soltanto scaffalature e, al massimo cassetti: una soluzione molto innovativa e moderna, ma che può avere successo soltanto per chi fa dell’ordine un must di vita!

Inoltre, può tornare utile avere uno stand a parte, dove appendere gli abiti “in transito”, quelli già indossati, evitando di utilizzare la famosa sedia, oppure dove collezionare i pezzi d’outfit più costosi e pregiati, magari imbustati e conservati al meglio. Molte di queste strutture hanno anche un piano orizzontale al di sotto (o superiormente) dove poter aggiungere ulteriori scatole o ceste da riempire all’occorrenza. Una soluzione perfetta per tenere sotto controllo anche i disordinati cronici!