Quando si decide di ristrutturare casa, è fondamentale prendersi del tempo per scegliere il pavimento più adatto alle proprie esigenze. A differenza delle pareti che possono essere tinteggiate facilmente, cambiare il pavimento una volta posato può diventare un lavoro dispendioso e complesso.

Quindi prima di scegliere il materiale che andrà a formare il pavimento, meglio riflettere se abbiamo bisogno di un rivestimento resistente, elegante o pratico, soprattutto se ci sono bambini piccoli.

Vediamo di seguito le diverse tipologie di pavimento tra cui poter scegliere per arredare al meglio casa nuova o semplicemente per dare un tocco di novità al tuo appartamento!

Gres Porcellanato

Se le tue priorità sono l’igiene e la salute di tutti, scegli la ceramica trattata con tecnologie capaci di eliminare oltre il 99,9% dei batteri presenti sul pavimento e, in alcuni casi, di purificare anche l’aria degli ambienti indoor.

Parquet

Esiste un parquet veloce da posare, stabile e super igienico? Sì, i listoni prefiniti a due strati, con supporto a incastri sui 4 lati  e uno strato superiore in legno massiccio, che può essere trattato con una vernice igienizzante.

Laminato

Se in casa ci sono amici a 4 zampe, con il laminato sei al sicuro da graffi e abrasioni: riproduce la bellezza del legno grazie a una carta decorativa a stampa digitale fissata al supporto e protetta da un film superficiale molto resistente.

Pvc

Cerchi un pavimento decorativo anti-usura e facile da posare e pulire? Punta sulle piastrelle viniliche effetto cementine, con superficie realistica stampata in 3D: sottili e dotate di una struttura a incastro, le posi da te in un attimo.

Cotto

Il pavimento in cotto è un materiale durevole utilizzato soprattutto nelle case dallo stile rustico. Negli ultimi anni alle mattonelle quadrate sono state affiancate anche quelle di dimensioni differenti e con uno stile moderno. Realizzato in argilla impastata con acqua, le proprietà e il colore del cotto dipendono dal materiale principale e dalla finezza della macinazione, ma anche dalla quantità di acqua impiegata. Giallo, rosato o rosso ogni pavimento avrà un aspetto differente grazie alla composizione liscia o granulosa.