Quando i nostri nonni ci dicono che “i tempi sono cambiati” non hanno assolutamente torto: il nostro intero stile di vita sta evolvendo e, se prima moltissimi giovani aspettavano l’amore per lasciare il nido familiare, oggi sono sempre di più quelli che, per esigenze di lavoro, di studio o personali, scelgono di andare a vivere per conto proprio, con o senza altri coinquilini.

Una buona abitudine che imperava già da anni in Europa e nel mondo e che non ha fatto fatica ad imporsi al Nord Italia, mentre al Sud c’è chi giurerebbe che ci sia ancora il più alto numero di “bamboccioni”, come vengono impietosamente definiti dai giornalisti.

In ogni caso, è nata, quindi, l’esigenza di capire come arredare, organizzare e rendere funzionali i propri spazi vitali, senza dover rinunciare a quel tocco personale che rende ogni abitazione (o ogni stanza) lo specchio di chi la abita!

Andiamo per gradi: cosa deve sapere un single che ha deciso di andare a vivere da solo?

Una solitudine… in compagnia!

Prendere casa significa preventivare festicciole, serate cinema ed eventi sportivi da condividere con amici e parenti: quindi, non bisogna illudersi che basti vivere con “il minimo indispensabile” ma, anzi, prepararsi ad accogliere al meglio, ed il più calorosamente possibile, chi verrà a trovarci!

Quindi assolutamente sì a tavolini  bassi da posizionare dinanzi al divano – per sfoggiare qualche vaso di fiori freschi e profumati oppure per creare uno spazio per poggiare i popcorn, il telecomando, qualche calice di vino… o i piedi dopo una giornata faticosa! -, ad un angolo vintage dove esporre le fotografie della vita – un photo wall – oppure i ricordi accumulati durante gli anni e, perché no, anche ad un carrello-bar dove esporre vini, whiskey, grappe ed altri alcolici, corredati degli immancabili (e stilosissimi) bicchierini dedicati.

Spazi personali e personalizzati

La solitudine, inoltre, vi permette di scegliere tutto, ma proprio tutto, secondo i vostri personalissimi gusti: cuscini con scritte divertenti ed ironiche, angoli arredati con poster e immagini dal mondo, una vasca da bagno con un portaoggetti scorrevole dove lasciarvi andare a lunghe sessioni detox di puro piacere e relax!

Inoltre, un consiglio universale può essere quello relativo alla testiera del letto: quante volte, soprattutto d’inverno, vi ritroverete a lavorare al Pc, a guardare gli episodi della vostra serie Tv preferita o qualche film sotto al tepore offerto dal vostro piumone? Meglio, quindi, optare per una variante imbottita, perché nessun cuscino potrebbe risultare comodo alla stessa maniera. La vostra schiena vi ringrazierà!